Intervista a Radio Radicale: Non soldi a pioggia ma servizi alle imprese

“Peggiora l’economia calabrese, scendono tutti i parametri di spesa, l’unico parametro che sale è quello della disoccupazione; ciononostante ci continuano a parlare di Banca del sud, ma non si è capito che qui non servono carrozzoni senza un euro. Un’iniziativa veramente utile sarebbe allentare la stretta creditizia, in una terra in cui le difficoltà di accesso al credito spingono gli imprenditori verso l’usura e il fallimento”. E’ quanto ha dichiarato, tra l’altro, l’imprenditore Pippo Callipo intervistato dal giornalista Stefano Imbruglia per la rubrica “Imprese e politica” che andrà in onda giovedì 26 novembre alle ore 15.30 su Radio Radicale….

…Rispondendo su economia e sviluppo della regione, Callipo ha aggiunto che “in Calabria sono da sempre mancati i controlli sui finanziamenti erogati. Ogni volta che si accerta una truffa e viene sequestrata un’azienda, la consolazione è magra, perché si scopre che dentro l’azienda ci sono quattro ferri vecchi mentre i soliti “prenditori”, magari venuti da fuori regione, già sono scappati lasciandoci con un pugno di mosche. Quello che serve qui non sono i finanziamenti a pioggia, ma misure a tutela delle imprese che lavorano, sull’esempio della pratica del “consolidamento dei debiti” che ha permesso a molti imprenditori di mettere un freno all’esposizione, dilazionando l’importo dovuto sul lungo periodo. È stato, quello, un provvedimento che ha dato respiro a tante aziende anche se non è stato finanziato in maniera adeguata. Un esperimento sicuramente da replicare.”

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on RedditEmail this to someoneShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *