Rosarno: Fai-Cisl, Callipo Group la Calabria che funziona

(ANSA) – ROMA, 11 GEN – Bonus ”una tantum” di 500 euro per tutti i 200 dipendenti della Callipo Group, 75% dei quali donna. Questo il risultato dell’accordo sottoscritto l’8 gennaio dai sindacati con il gruppo alimentare specializzato nella conservazione del tonno. Niente di cosi’ straordinario se non fosse che il premio di produzione arriva da un’azienda calabrese che ”nonostante la congiuntura economica negativa” ha ottenuto un aumento di fatturato dell’8%….

…Bonus riconosciuto anche ”nel tentativo di sostenere il potere d’acquisto dei dipendenti dell’azienda”.  ”Accordi come questo riconciliano con la speranza che in Italia e nel Sud vi siano ancora virtu’ civiche, imprenditoriali e sindacali che troppo spesso appaiono scomparse” commenta Augusto Cianfoni segretario generale della Fai-Cisl mentre ancora infiammano le polemiche sui fatti di Rosarno e sullo sfruttamento della mano d’opera extracomunitaria.  ”In una realta’ come quella calabrese con la disoccupazione al 60% questo contratto e’ un grande risultato” spiega il segretario generale della Fai-Cisl di Vibo Valentia Bruno La Fortuna. L’accordo ”promuove forme di partecipazione dei lavoratori ai risultati aziendali” e vuole lanciare un messaggio di ”esaltazione del valore del capitale umano, riconoscimento del merito, produttivita’ ed efficienza nel rispetto della legalita”’. La Callipo e’ guidata da Filippo Callipo ex presidente della Confindustria Calabrese. Nel 2004 l’azienda di Callipo era stata oggetto di alcuni atti intimidatori.(ANSA).

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on RedditEmail this to someoneShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *