Massima solidarietà ad Antonino Monteleone


E’ l’atmosfera generale che è pesante. L’ho già detto in altre occasioni, ma non è superfluo ripeterlo: non dobbiamo lasciare soli i giornalisti che hanno passione per il lavoro che fanno e che, come nel caso di Antonino Monteleone, fanno bene il loro lavoro. Io credo che l’Italia, le Istituzioni nazionali, i vertici dei partiti, considerata la complessità e la gravità della condizione calabrese, debbono assumersi le loro responsabilità. Servono segnali di chiara discontinuità col passato, forti, coraggiosi. Il meglio del Paese dovrebbe stare assieme al meglio della Calabria, se vogliamo arginare la mafia, il malaffare, il sottosviluppo.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on RedditEmail this to someoneShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *