Io resto in Calabria replica a Guagliardi


Callipo – forse questo dato sfugge all’assessore al Turismo della Calabria – non è l’espressione di una teoria, ma un imprenditore sano, concreto e di successo. Cosa vuole fare? Rinnovare la Regione, mandare a riposo la vecchia politica e fare spazio ad una nuova classe dirigente, ridare dignità ai calabresi e dare vita ad una rivoluzione pacifica che riporti la Calabria alla normalità. Guagliardi non è d’accordo? Pazienza, ma se permette tocca ai calabresi decidere. E ormai ci siamo, si vota tra poche settimane. Il voto per fortuna è ancora libero, per quanto l’assessore di Loiero si preoccupi di fare intendere che lui e i suoi amici ne abbiano un controllo capillare. Ma è anche contro questa concezione ‘proprietaria’ del voto e del suo controllo clientelare che nasce il Progetto Callipo. E’ singolare, inoltre, che l’assessore più inesistente della Calabria decida di far sentire la sua voce per fare contorti ragionamenti in stile e linguaggio partitocratico. A lui, d’altronde, è inutile chiedere di parlare d’altro, tanto meno di illustrare alla Calabria un resoconto della sua attività assessorile, visto che qui il fallimento è unanimemente riconosciuto.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on RedditEmail this to someoneShare on Tumblr

4 pensieri su “Io resto in Calabria replica a Guagliardi

  1. Giuseppe

    Premesso che io voterò Callipo presidente,
    ma lei come farà a raccogliere consensi nei piccoli centri del reggino, se non esiste attivismo politico radicato sul territorio??
    E per quanto riguarda la sua idea federalista,
    non crede che a lungo andare comunque ci guadegneranno i poteri criminali ???
    Non sarebbe il caso da parte del sig.Callipo di investire per creare posti di lavoro sulla costa tirrenica della provincia di Reggio C. proprio in questo momento di crisi
    per schierarsi ulteriormente contro la ndrangheta ed allo stesso tempo per aumentare il consenso tra i giovani calabresi e la gente onesta a suo favore??
    Non sarebbe il caso di provare a rilanciare l’economia calabrese partendo dall’investimento privato per raccogliere consensi a breve termine???
    Non sarebbe almeno il caso di promettere posti di lavoro e di pubblicizzaesi oltre il semplice cartellone???

    Replica
  2. Carmine Rotundo

    Non possiamo chiedere a Callipo la luna,ma intanto mandiamo una persona onesta a governare la nostra regione e poi quello che potrà fare lo farà.Se crediamo in lui ognuno di noi potrà contribuire a promuovere la sua candidatura. Personalmente,nel vivo della campagna elettorale,invierò a parenti e amici,tramite sms,lo slogan pubblicato in commenti all’articolo “Perché dico no alle primarie”. E magari attacchero’ anche un cartello sulla mia auto.(Cose che non ho mai fatto per nessuno). All’indomani delle elezioni spero che la Calabria non sia stata conquistata né dal centrodestra né dal centrosinistra,ma dai calabresi.

    Replica
  3. Carmine Rotundo

    ” Voto C.A.L.L.I.P.O. per una Calabria Ambiziosa Libera Legale Impegnata Produttiva Onesta. Se vuoi bene alla tua regione manda questo messaggio a più persone. “

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *