Il pensiero di Pippo Callipo sul “voto inutile” parlando a Stilo

Il voto dato a me inutile? Vi spiego io cos’è davvero inutile in Calabria. Inutile, è questa politica spendacciona con i soldi nostri, che viaggia in auto blu con lampeggianti anche quando fa campagna elettorale. E sfido chiunque a dirmi che sbaglio!

Chi mi critica dovrebbe avere almeno l’onestà intellettuale di dirmi dove sbaglio e se davvero accetta questa condizione di feudale sudditanza alla politica calabrese che è la politica più vecchia e inutile del mondo occidentale e non solo. E’ di questa politica inutile che i calabresi hanno le tasche piene e il voto a me vedrete che sarà utilissimo per cambiare tutto. Il voto a me è un voto di libertà, di liberazione da questa meschinità politica che, per tenersi la poltrona, sacrifica l’interesse della Calabria. Inutile è Loiero e i suoi sodali, che in cinque anni non hanno risolto uno solo dei problemi della Calabria.

Inutile è questa politica di centrodestra e di centrosinistra che ha allegato di debiti la sanità e costringe i calabresi a morire negli ospedali o a fuggire, abbiamo cosi una percentuale altissima di emigrazione sanitaria e gli ospedali a pezzi utilizzati ancora oggi come serbatoi elettorali. Inutili sono stati tutti i tentativi, anche quelli sporchi, per fermare la Calabria per bene e me in questa competizione che riguarda i calabresi uno per uno perché l’esito deciderà le sorti della Calabria: se vinciamo noi cambierà tutto, se noi perdiamo perderà la Calabria.

Inutili sono quegli enti inutili, a tutti noti, che la Regione foraggia con milioni di euro a perdere, come dice la Corte dei Conti, che sono i soldi nostri e che noi potremmo investire in progetti produttivi che danno lavoro vero; enti che hanno perso persino lo scopo, riempiti di dirigenti inutili e di burocrati inutili che utilizzandoli spregiudicatamente poi si candidato alla Regione alla faccia di tutti noi. Di fronte a queste inutilità che fanno parte di una sfilza infinita di altri argomenti da cui si desume l’inutilità di questa brutta politica di cui a Roma le istituzioni ed i vertici dei partiti nazionali non hanno nessuna stima.

Ora, quasi alla canna del gas, questi signori tentano la carta della disperazione: il voto a me sarebbe inutile. Quando inutili sono stati loro. Inutili purtroppo solo per la Calabria, ma utilissimi per loro stessi che hanno incassato indennità stratosferiche senza dare in cambio niente. Di fronte a queste inutilità plateali ci vuole coraggio a dire che il voto a me è inutile. Ai calabresi la risposta, col voto e nell’urna, altro che sondaggi e calcoli inciucisti e partitocratici.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on RedditEmail this to someoneShare on Tumblr

Un pensiero su “Il pensiero di Pippo Callipo sul “voto inutile” parlando a Stilo

  1. Carmine Rotundo

    Ogni voto LIBERAMENTE espresso dai cittadini è utile per la vita della democrazia e della legalità. È disutile quel voto rubato al cittadino col clientelismo. È stato inutile il mio voto, dato al minore dei mali 5 anni fa , ai nostri dinosauri della politica, che dopo il voto del 28 e 29 marzo manderemo nei musei. È utilissimo il voto a Callipo perché un voto Libero che lo porterà alla vittoria.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *