I fondi Fas bancomat del nord

Le spiegazioni sui Fondi Fas del Ministro Scaiola francamente lasciano interdetti. Evidenziano, soprattutto, il deficit di autorevolezza del centrodestra calabrese, che, sulle grandi questioni che riguardano lo sviluppo della Calabria, dovrebbe mettere da parte l’appartenenza ed avere più orgoglio ed osare di più.

Anche alzare la voce, se è il caso, col Governo, quando è evidente che c’è un atteggiamento pregiudiziale verso il Sud. I Fondi Fas sono usati come un bancomat dal Governo per esigenze delle aree ricche. Certo, bisogna dire che questo Governo, la cui golden share è nelle mani della Lega, ha un’ottima sponda nella politica calabrese che, quando i soldi li riceve, è bravissima a dilapidarli in clientela ed assistenza.

Pongo la domanda a cui nessuno risponde mai: decenni di intervento straordinario e anni ed anni di fondi comunitari a cosa sono serviti? Se ancora i nodi che strozzano lo sviluppo della Calabria sono sempre lì ed il divario di sviluppo, tra la Calabria e il resto del Paese non solo non è stato ridotto ma, come segnalano Confindustria, Banca d’Italia e Corte dei Conti, è aumentato. Da qui si vede la qualità delle classi dirigenti e quella calabrese non ha, evidentemente, le carte in regola.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on RedditEmail this to someoneShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *