Misiti? Chi era costui…?

 

Se l’uomo del Ponte, l’on. Aurelio Misiti, mi definisce, in quel di Catanzaro, “piccolo imprenditore incapace di gestire la regione”, è segno non che il dibattito si sta abbrutendo ma che lui è alla disperazione. Francamente di questo signore mi sfuggono persino i connotati negativi, mi colpisce solo l’impudenza. In realtà, egli è solo un occupatore abusivo (nel senso che non è stato mai eletto) di poltrone politiche. E la dimostrazione che l’inciucio politico è il male oscuro della Calabria. Fa specie vederlo, adesso, nel centrosinistra mentre dà lezioni di morale sul voto utile contro Callipo per fermare la destra. Io lo ricordo bene l’on Misiti. Mi hanno mostrato una foto di maggio 2000, quando in Calabria vinse il centrodestra, lui era l’assessore ai Lavori pubblici, e nella foto siede alla sinistra del Presidente Chiaravalloti, mentre alla destra del Capo siede l’assessore al Bilancio (oggi anch’egli candidato con Loiero) Bagarani. E sapete accanto a chi era seduto questo scienziato della politica utile, che oggi chiede il voto utile contro la destra che ha prodotto debiti nella sanità e sfasciato la Regione? Accanto a Scopelliti, Crea, Gentile, Fuda, Gallo, Filocamo, Dima. Vi rendete conto da chi ci tocca prendere lezioni oggi in questa sfortunata Calabria? Mi fermo qui. Lascio ai calabresi la possibilità di trarre le conclusioni. Del voto utile c’è molto bisogno, ma per cacciare per sempre questi speculatori della politica dalla nostra terra che ha concesso loro di fare carriere politiche, visti i risultati, del tutto immeritate.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on RedditEmail this to someoneShare on Tumblr

2 pensieri su “Misiti? Chi era costui…?

  1. Franco Valentino Cariati

    Questo signore pontaiolo è stato anche a capo dell’IDV in Calabria! Avevo segnalato le stesse cose che leggo qui a DiPietro, che fortunatamente se n’è liberato. Si tratta del solito CERCAPOLTRONA! Basta visitare il suo sito web per rendersi conto di che pasta è fatto: si loda da solo. E’ tutto detto!
    Cordialmente

    Replica
  2. Raffaele Rosa

    Mi sento di non sbagliare nell’affermare che i politicanti calabresi, ovvero tutti quei signori che fino ad oggi hanno avuto cariche pubbliche sono un’erba di cui si può fare un solo fascio. Inutile guardare le storie personali, le appartenenze politiche, la presunta coerenza ideologica. L’unico parametro che c’è da guardare e che girano sempre gli stessi nomi, a volte all’opposizione a volte in maggioranza, ma il risultato non cambia: assenza di sviluppo,spesa pubblica fuori controllo, servizi al cittadino pessimi, declino ambientale inarrestabile.
    Ritengo, persino inutile nominare chi, col placet, ahimé, dell’elettorato calabrese, è stato responsabile di tanto sfascio.
    Misiti, Chiaravalloti, Loiero, ecc. ecc. uomini diversi per un solo risultato: il disastro; perciò proporrei per tutti l’unico nome di Disaster.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *