Pippo Callipo eletto nel CDA dell’UNICAL

Aldilà del grande orgoglio per il fondatore di “Io resto in Calabria”, una grande speranza per i giovani calabresi.

UNICALUn anno davvero importante questo 2013 per il nostro Presidente onorario e fondatore Pippo Callipo, non solo perché la Giacinto Callipo Conserve Alimentari compie 100 anni anche grazie all’impronta che negli ultimi decenni ha dato all’attività imprenditoriale della sua famiglia, ma anche per l’importante incarico da poco ottenuto nel CDA dell’Università della Calabria….

…Un grande industriale del sud o come lo hanno definito in molti sui giornali in questi giorni, il re del tonno, che si appresta a iniziare la propria missione in quello che è certamente un Ateneo importante per la Calabria poiché tanti e diversi sono i corsi di studio che, al suo interno, migliaia di giovani frequentano. Se l’Università della Calabria ha deciso di aprirsi al territorio non può che essere una buona notizia quella dell’ingresso di Pippo Callipo, da sempre coinvolto in tantissime iniziative rivolte ai giovani, come l’ultima in ordine temporale realizzata in occasione del Centenario dell’azienda dal titolo emblematico “100 domande per Pippo”, ovvero un tour nelle scuole superiori calabresi per dialogare con gli studenti, rispondere alle loro domande sulla storia di un’azienda come la Callipo ma, anche e soprattutto, sulle loro aspettative professionali e personali in questo mondo. Partire dai giovani è da sempre il motto che anima l’attività sociale e l’impegno civile di Pippo Callipo e noi, che come associazione ne seguiamo le orme, siamo convinti che questo impegno nel CDA dell’Unical potrà diventare un’opportunità per l’Università di agganciare le proprie aspirazioni alle reali esigenze del territorio, di poter offrire ai propri studenti la possibilità di confrontarsi sistematicamente con il tessuto economico e sociale calabrese, prenderne visione e strutturare il proprio percorso formativo affinchè risponda davvero alle esigenze di sviluppo del nostro territorio. Il momento del cambiamento diviene sempre più pressante perché è evidente che l’attuale sistema di divisione tra istruzione, impresa e società non regge più. Così come è in crisi il vecchio sistema delle raccomandazioni e degli affari clientelari perché in questo contesto di profonda crisi e ricerca di innovazione solo la qualità e la professionalità aiuteranno aziende e istituzioni a risollevarsi. Noi siamo convinti che solo nella misura in cui si innescherà una reale cooperazione sociale tra tutti gli attori del territorio, saremo in grado di sviluppare le aspettative di crescita della Calabria. Ora che anche l’Università si apre agli attori che compongono il nostro tessuto sociale ed economico, siamo ottimisti nel credere che sia arrivato anche il tempo per le istituzioni politiche di aprirsi ai cittadini e ad un territorio che non ha solo domanda di bisogni ma esprime sempre di più offerta di idee e proposte per migliorare la vita di tutti e garantire un futuro alle generazioni che stanno arrivando. Pertanto, “in bocca al tonno” per il tuo nuovo impegno Presidente Callipo, siamo sicuri che farai un lavoro “rivoluzionario”.

scritto da: Anna Laura Orrico ( Presidente Associazione “Io resto in Calabria”)

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on RedditEmail this to someoneShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *