RIPARTIAMO PER RESTARE IN CALABRIA

A distanza di qualche mese, da quando abbiamo sospeso le attività per motivi organizzativi,  riprendiamo il  nostro cammino e il nostro dialogo dal punto in cui lo avevamo lasciato.

Negli anni, dal 2009 ad oggi, l’Associazione Io Resto in Calabria ha fatto grandi progressi. Moltissime sono state le iniziative organizzate e portate avanti con grande impegno e serietà, al punto che oggi, la nostra Associazione, è diventata riferimento per quanti si riconoscono nei suoi valori e nella sua mission. Per quanti hanno voglia, per davvero, di cambiare lo stato delle cose in questa Regione dove il tempo passa senza lasciare impronte positive, senza fare passi in avanti; anzi ne abbiamo fatti indietro!

Per quanti non si sentono rappresentati da questa classe politica-dirigenziale che non si è dimostrata all’altezza del ruolo ricoperto.

Mancanza di programmazione e di lungimiranza ci hanno portato allo sfacelo, hanno devastato, con spregiudicatezza, il nostro territorio.

Che ci crediate o no spesso, durante le notti insonni, il pensiero che mi assilla di più è lo stato di abbandono in cui si trova la nostra Terra. Mi preoccupa il grande numero di disoccupati, di giovani che continuano a lasciare, con sofferenza e fatica, la nostra regione in cerca di un futuro che qui gli viene negato. Mi preoccupa la sanità che in molti ospedali è deficitaria, che costringe i Calabresi ad una peregrinazione sanitaria indegna di un Regione civile.

Vedo lo stato di abbandono di molte cittadine e di molti spazi pubblici. Le strade senza alcuna manutenzione, sconnesse ed invase dalla vegetazione.

E purtroppo, per noi,  non c’è un’alba in vista. È una vergogna!!
E noi….. sudditi, pecoroni stiamo a guardare, a subire questi atteggiamenti. Aspettiamo i miracoli. Aspettiamo che altri risolvano i problemi e i disagi nostri. Ci lamentiamo, certo, ma sommessamente. Abbiamo paura che il compare politico sia in ascolto e si possa dispiacere.

Ebbene, io non mi rassegno! Ho una certa età, sono una persona matura, soddisfatto per i tanti successi professionali, per la stima e l’attenzione che il mio Gruppo Societario riscuote. Ho, però, ancora un sogno da realizzare, quello più ambizioso e grande … vedere questa nostra Terra trasformarsi e finalmente concretizzare quello sviluppo socio-economico in grado di darci la dignità che ci spetta e quell’identità di popolo che abbiamo perso nel corso di decenni di malgoverno.

Lotterò per quel che mi sarà possibile e finché avrò vita, perché in Calabria si faccia una rivoluzione per cambiare e per poter gridare con orgoglio e convinzione: Io resto in Calabria!

Pippo Callipo

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on RedditEmail this to someoneShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *